Tutti coloro che sono amanti degli animali dovrebbero frequentare un corso per diventare un operatore di Pet Therapy. Sono numerosi gli studi, infatti, che testimoniano come la presenza di un animale sia un fattore molto favorevole durante vari trattamenti di assistenza e riabilitativi a bambini, adulti e anziani.

 

Gli interventi assistiti da animali, chiamati altresì IAA, stanno prendendo sempre più piede nell’ambito medico e psicologico. Proprio per tale motivo, sono sempre maggiori i corsi offerti per formare figure in grado di portare avanti tale tipo di impiego. Seguendo le linee guida nazionali per gli Interventi Assistiti con gli Animali stabilite a marzo 2015, sono diverse le strutture che hanno sviluppato un vero e proprio sistema di insegnamento per quanto riguarda tali discipline.

 

Per quanto riguarda i corsi veri e propri, essi sono strutturati in modo tale da formare un operatore totalmente. Ciò significa che esso sarà accuratamente preparato sia per quanto riguarda la partnership con l’animale che per quanto riguarda le attività specifiche che dovrà effettuare con l’utente in questione. Per ottenere tutto ciò, i principali corsi prevedono lezioni teoriche affiancate a prove pratiche che coinvolgono veterinari, psicologi, medici, fisioterapisti e istruttori esperti.

Ciò consentirà agli studenti di apprendere tutte le ultime pratiche per quanto riguarda l’interazione con differenti tipologie di utenza e diventare una coppia certificata per la Pet Therapy, essendo in grado di coinvolgere il proprio animale nelle attività di assistenza. A seconda del proprio livello di esperienza, ogni operatore potrà affrontare uno specifico corso: si parte infatti dal corso propedeutico per poi partecipare a quello base ed, infine, a quello avanzato, che consente di diventare un operatore di Pet Therapy di ultimo livello.

 

Ma per quale motivo si decide di intraprendere la carriera di operatore di Pet Therapy? Sicuramente perché questo tipo di lavoro riserva una quantità enorme di soddisfazioni e permette di abbinare diverse passioni quali l’amore per gli animali e il desiderio di aiutare ed assistere altre persone. Il Pet Therapist ha il compito di lavorare con un ricco gruppo di figure professionali: l’animale stesso, il medico, lo psicologo e il veterinario sono tutti coinvolti nelle terapie per il paziente. Questo team ha il dovere di programmare interventi e trattamenti in stretta collaborazione con gli animali quali cani, gatti, cavalli o addirittura delfini. Attraverso la pet therapy, dunque, si procede al graduale coinvolgimento del paziente che potenzierà la propria autostima, la comunicazione e la socializzazione. A differenza degli uomini, infatti, gli animali si approcciano ad altri esseri umani senza alcun tipo di pregiudizio, portando le persone ad esprimesi con più naturalezza e sentendosi apprezzate e amate per quel che sono. Dunque, in base alle esigenze del paziente, l’operatore di Pet Therapy dovrà essere in grado di individuare l’animale più adatto per poter interagire con l’utente e istruire lui e i familiari sui comportamenti da tenere per tutelare sè stesso e il nuovo amico a quattro zampe.