Fra i cani da appartamento e giardino più diffusi in Italia e nel mondo un posto speciale spetta al simpatico bulldog inglese, un cane tarchiato ed ansimante con un muso che ispira dolcezza e simpatia.

Questa razza di cane è ideale come compagnia, ed è un eccellente animale da divano, mentre è un pessimo cane da guardia. Il bulldog inglese è un cane dalle dimensioni abbastanza compatte, tarchiato, caratterizzato da un aspetto un po’ tozzo e muscoloso e da un muso dolce.

Molto buono con la famiglia e quasi mai aggressivo, questo cane è il risultato di una attenta selezione che ha portato la razza bulldog inglese – tecnicamente un cane per i combattimenti con i tori – a diventare un animale da compagnia perfetto.

Il bulldog inglese è un cane perfetto per chi voglia un animale da casa tranquillo ed amante della pace e del sonno, senza grandissime esigenze di movimento. Il bulldog inglese è disponibile in vari colori: quelli ufficiali ed accettati dallo standard di razza sono quelli bianchi, quelli bianchi e macchiati (pezzati), fulvi, rossi con varie degradazioni ma sempre di colori brillanti. Il bulldog inglese nero e quello nero e bianco, invece, non sono ammessi dagli standard di razza.

 

Il bulldog inglese nero e nero e bianco

 

Il mantello nero e quello nero e bianco nel bulldog inglese sono colori ‘non desiderati’ cioè non ricollegati alla razza in questione e di conseguenza non sono quasi mai venduti.

C’è chi cerca i bulldog inglesi bianchi e neri e quelli neri perché sono particolarmente rari, ed in effetti è così: queste colorazioni sono poco usuali per il bulldog inglese e di conseguenza non è facile trovarli in vendita.

Secondo alcune ricerche, queste colorazioni (ma anche il blu) sono connesse a maggiori malattie dell’apparato respiratorio e problemi di salute in generale, alopecia e problemi di vista o comportamentali.

Non c’è nulla di male a volere un bulldog inglese bianco e nero o blu o nero, purché si sia a conoscenza che questi mantelli non sono considerati all’interno dello standard di razza del bulldog inglese e che in alcuni casi questi animali sono più sensibili per quanto riguarda la solidità della loro salute (almeno secondo alcune ricerche, ma non c’è unità di visione su questo punto; ad esempio il mantello bianco puro, ammesso dallo standard, è più sensibile rispetto agli altri colori eppure è ritenuto accettabile).

Attenzione: il bulldog inglese bianco e nero e quello nero esistono, ma non sono riconosciuti dagli standard di razza. Per questo motivo non si consiglia di pagarli di più (come qualche volta avviene) perché sono ‘rari’. È senza dubbio vero che sono colorazioni rare ma questo non è positivo nel caso di specie perché questi animali sono più propensi a sviluppare malattie, ma con un controllo adeguato dell’alimentazione e della salute, non ci saranno problemi. Il colore nero e bianco e quello nero, in genere, risulta solamente nell’1% dei casi e di conseguenza è sì una colorazione molto rara e non comune nei bulldog.